Il restauro invisibile di Maciste Alpino (1916)

Non finirò mai di ripeterlo: questi film non sono molto, ma troppo importanti per non meritare una pubblicazione video! (conoscendo la natura del restauro 2K non sarebbe male vederlo ripubblicato su formato BluRay: potrebbe finalmente spalancare la strada verso il formato dell’alta definizione nel cinema muto italiano dopo anni di ritardo rispetto al mercato internazionale del “silent cinema home-video”).

Anche se esistono dietro al film dei diritti di pubblicazione, (quì parte la mia puntata di dito) bisogna tenere conto che nel campo del restauro cinematografico non si può sempre restaurare un film che ha come tema (anche se con ironia) la Grande Guerra, senza celebrare sia il film che il suo centenario, infatti voglio anche mettere in mostra che tutt’ora esistono in tutto il mondo tanti progetti in corso come ad esempio il First World War Centenary, che potete trovare qui, http://www.1914.org/.

Maciste Alpino (1916) è una delle pellicole più importanti dei film della “serie Maciste” di cui esiste purtroppo finora una parziale pubblicazione home video che, oltre a Cabiria di Giovanni Pastrone (anche questo film spero di vederlo presto pubblicato nella fantastica versione restaurata vista durante il  festival Il Cinema Ritrovato) esiste in DVD, da parte della Cineteca di Bologna,  con il primo film della serie, intitolato appunto Maciste (1915) interpretato da Bartolomeo Pagano e della regia di Luigi Romano Borgnetto e Vincenzo Denizot. Il film potrebbe essere un ottimo compagno di Maciste Alpino per un probabile cofanetto dedicato al personaggio, assieme ad una futura ri-edizione di Maciste all’Inferno (1926), dato che la copia della Grapevine Video (che potete consultare quì sul sito Silentera), anche se tratta da un 35mm, è semplicemente inguardabile; e alla favolosa copia ricostruita e restaurata di Maciste va in Vacanza (1921) presentata nel 2008 al festival Le Giornate del Cinema Muto.

La ricostruzione e il restauro digitale della versione originale di Maciste Alpino sono stati realizzati in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino, presso il Laboratorio L’Immagine Ritrovata di Bologna e presentato durante la preapertura della 71ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Vi inserisco il link che descrive la presentazione del film sul sito del Festival.

Maciste Alpino film di preapertura della 71

Sarebbe stupendo vederlo pubblicato in DVD: la qualità è eccellente ed è un vero peccato che un film venga restaurato per essere proiettato solo una manciata di volte.

Io non faccio una richiesta ma voglio semplicemente attirare l’attenzione verso questo caso di “restauro invisibile” (e non si tratta di un caso isolato in ambito italiano).

Vorrei consigliare ai lettori di dare un’occhiata alle clip della versione restaurata del film.

Advertisements

Autore: silentvalerio

Amo il cinema muto

3 thoughts on “Il restauro invisibile di Maciste Alpino (1916)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...