Conferme dal BluRay BFI “Chaplin’s Mutual Comedies”

Grazie al contributo da parte del sito internet DVDBeaver.com abbiamo la conferma di quello che ho descritto nell’ultima parte dell’articolo I restauri dei cortometraggi Essanay (e delle revisioni sui Mutual): ci sono dei veri e propri miglioramenti presenti nella nuova edizione BluRay inglese (quindi Regione B) curata dalla BFI.

Prima di tutto questa nuova edizione molte più colonne sonore rispetto alla precedente versione Chaplin’s Mutual Comedies distribuita nel 2014 dall’americana Flicker Alley, perchè oltre alle colonne sonore dei grandissimi compositori Robert Israel, Donald Sosin, Stephen Horne, Neil Brand, Timothy Brock, Carl Davis, Eric Beheim, Antonio Coppola, Mont Alto Motion Picture Orchestra, Maud Nelissen, Gabriel Thibaudeau; le uniche mancanti erano le stupende musiche composte dal maestro Carl Davis (vi consiglio di dare un’occhiata al suo personale sito web), inoltre già distribuite nel 2006 sul CD Charlie Chaplin: Essential Film Music (2 CD SET). Inoltre altra novità dell’edizione inglese è la presenza di audio commentaries – commenti audio all’interno di tutti i 12 film parte di Frank Scheide, Glenn Mitchell, Dan Kamin, Hooman Mehran, Bryony Dixon, Michael Hayde e il compositore Carl Davis.

Nella descrizione offerta all’interno dell’analisi DVDBeaver.com abbiamo questa nuova descrizione:

“Every film has a Carl Davis score PLUS other audio options;

The Floorwalker offers an alternate score by Gabriel Thibaudreau or a score with improvisational piano by Antonio Coppola. The commentary on The Floorwalker is by Frank Scheide.

The Fireman offers Fotoplayer music and effects by Robert Israel or with the music of Neil Brand. The commentary is by Glenn Mitchell.

The Vagabond offered with the music of The Mont Alto Motion Picture Orchestra or a score with improvisational piano by Antonio Coppola. The commentary on The Vagabond is by Glenn Mitchell.

One A.M. offers an alternate score by Gabriel Thibaudreau. The commentary onOne A.M. is by Dan Kamin.

The Count offers music by Donald Sosin, Peter Breiner and Richard A. Whiting. The commentary on The Count is by Frank Scheide.

The Pawnshop offers and alternate score by Winston Sharples and Gene Rodemich OR a score with improvisational piano by Donald Sosin. The commentary on The Pawnshop is by Dan Kamin.

Behind the Screen can be heard with a score by Robert Israel or a score with improvisational piano by Antonio Coppola. The commentary on Behind the Screenis by Hooman Mehran.

The Rink has an alternate score by Antonio Coppola OR a score with improvisational piano by Maud Nelissen. The commentary on The Rink is by Hooman Mehran.

Easy Street is also offered with the music of Neil Brand OR a score with improvisational piano by Donald Sosin. The commentary on Easy Street is by Bryony Dixon.

The Cure has an alternate score by Stephen Horne OR a score with improvisational piano by Maud Nelissen. The commentary on The Cure is by Glenn Mitchell.

The Immigrant is also offered with the music of Timothy Brock OR a score with improvisational piano by Donald Sosin. The commentary on The Immigrant is by Michael Hayde.

The Adventurer has the music of Robert Israel or with the music or the improvisational piano of Neil Brand. The commentary is by Carl Davis.”

IL TRAILER DEI BLURAY DELLA FLICKER ALLEY


Purtroppo in questa nuova edizione con sono inclusi questi contenuti extra che si trovano all’interno del cofanetto Flicker Alley.

“The home-video premiere of a 52-minute documentary by Serge Bromberg and Eric Lange, The Birth of the Tramp, which chronicles Chaplin’s rise to stardom in concordance with early cinema’s growth from fairground attraction into an international industry.

Chaplin’s Goliath by Academy Award® winner Kevin Macdonald, which tells the story of Charlie’s nemesis Eric Campbell, who achieved screen immortality with his appearances in eleven of these comedies.”


Inoltre abbiamo anche una primissima (e sospirata) conferma: come avevo già scritto in precedenza, nella versione curata dalla Flicker Alley, uscita nel 2014, purtroppo alcuni cortometraggi presentavano un’immagine troppo accentuata per quanto riguarda il contrasto e la luminosità. In particolare mi riferivo alle versioni restaurate dei corti Easy Street (1917) e The Rink (1916) che presentavano un’immagine esageratamente contrastata. La conferma arriva solo dal cortometraggio The Rink, dove finalmente abbiamo a disposizione un’immagine meno contrastata.

Precedentemente all’uscita delle versioni su BluRay le versioni work in progress dei 12 cortometraggi erano state messe in onda (in alta definizione) sul canale ARTE FRANCE, pubblicizzate costantemente durante gli ultimi mesi del 2013 su questo link.

Le versioni presentate di Easy Street (1917) e The Rink (1916), provenivano da una copia completamente diversa: erano di sicuro derivate da una copia sonorizzata che per colpa della colonna sonora sul lato, ritagliava parte dell’immagine presente nel fotogramma originale. Come possiamo vedere in questo screenshot.

large_chaplin_mutual_comedies_the_rink_01_blu-ray_
ARTE Version (2013)

La prossima è tratta dalla versione restaurata presente all’interno del cofanetto della Flicker Alley

vlcsnap-2015-05-06-12h58m33s649
Flicker Alley BluRay version (2014)

Se confrontate potete notare che il fotogramma nella parte superiore e nella parte sinistra è stato completamente recuperato (infatti è possibile notare l’intero braccio di Chaplin e la pianta presente sullo sfondo). Il frame è finalmente intero, ma si è sacrificata la qualità stessa dell’immagine dato che, provenendo da un’altra copia (almeno molto più a fuoco e strapiena di dettagli prima impossibili da notare), risulta troppo chiara nei punti chiari e con poco contrasto nelle parti che dovrebbero essere più scure.

large_the_rink_b01_blu-ray_
BFI BluRay version (2015)


Grazie alla nuova versione possiamo finalmente ammirare una qualità dell’immagine molto più accettabile rispetto alle precedenti versioni messe in vendita. Purtroppo al momento abbiamo solo a disposizione due frames, che momentaneamente riescono a confermare miglioramenti all’interno del cortometraggio Easy Street (1917): nel primo possiamo confermare che l’immagine è più scura e offre una qualità meno contrastata rispetto alla versione BFI.

Versione BluRay dellaBFI (2015)
Versione BluRay della BFI (2015)
Versione BluRay della Flicker Alley (2015)
Versione BluRay della Flicker Alley (2014)

All’epoca i film di Chaplin venivano girati con due macchine da presa, la macchina da presa A per il negativo statunitense e la macchina da presa B per quello europeo. I procedimenti tecnici per stampare copie positive dello stesso film erano piuttosto stressanti per la pellicola, dunque per salvaguardarne la qualità si preferiva dividere i compiti in due negativi. Tuttavia non sempre nel montaggio definitivo i due negativi coincidevano al 100% e infatti queste nuove versioni hanno permesso il recupero delle sequenze contenute nel negativo A (ovvero la versione da distribuire nel mercato americano) che, quando risultavano o incomplete o difficilmente recuperabili, venivano reintegrate con la scena corrispondente contenuta nel negativo B (la versione da distribuire nel mercato europeo).  I due negativi, come si può notare nei prossimo screenshot, finivano per differire l’un con l’altro per angolazione di ripresa e talvolta anche per contenuto (riprese differenti della stessa scena o più o meno elaborate). Chaplin inoltre aveva l’abitudine di girare più volte le stesse sequenze per avere ampia scelta in fase di montaggio.

“Negativo B” Contenuto nella versione restaurata ARTE (2013)

Mentre differisce nell’angolazione l’inquadratura dell’originale versione americana (non c’è la signora sulla sinistra), successivamente recuperata nella nuova versione della Flicker Alley e in seguito migliorata nella versione BFI.

“Negativo A” contenuto nella versione restaurata della Flicker Alley (2014)
“Negativo A” contenuto nella versione restaurata della BFI (2015)

Comunque queste novità riguardano solo la parte della qualità video: sia io che il blogger Lorenzo Tremarelli (vi consiglio di dare un’occhiata al suo stupendo blog Silent Comedy Blog) speriamo che altri problemi come la mancanza di tantissime scene, che  mancano all’appello nei cortometraggi The Immigrant The Adventurer, siano finalmente risolti e reintegrati all’interno dei film.

Vi terremo informati quando la nuova versione sarà in vendita il prossimo 18 Maggio 2015.

Intanto sono aperte le prevendite sul sito della BFI http://shop.bfi.org.uk/charlie-chaplin-the-mutual-comedies-1916-1917.html 

e Amazon UK http://www.amazon.co.uk/Charlie-Chaplin-Collection-Limited-Blu-ray/dp/B00T7ME07Q/ref=sr_1_4?ie=UTF8&qid=1430911993&sr=8-4&keywords=mutual

Annunci

2 pensieri su “Conferme dal BluRay BFI “Chaplin’s Mutual Comedies”

  1. Pingback: Max Linder – Les Long métrages Américains [BluRay DVD Combo] | Silent Valerio Page

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...